L’ambiente piacevolmente retrò,
l’atmosfera che vi si respira, i vini e le gustose
imprevedibili specialità alimentari di nicchia che Renzo
propone, il modo informale di servire e, occorre dirlo, il garbo,
l’ironia e la esondante cultura che l’oste regala a tutti, fanno il
resto. In breve Oste della Mal’ora diventa punto di incontro e
riferimento per una clientela autoselezionata non per censo e
denaro ma per rare affinità elettive. E’ anche il luogo delle pari
opportunità, mai visto tante donne frequentare un luogo
che storicamente è nato per soli uomini.

la nostra storia dove siamo il successo i nostri piatti il gazzettino dell'osteria parlano di noi gallery home home credits